ilcaso.it

Codice di Procedura Civile

LIBRO SECONDO
Del processo di cognizione
TITOLO III
Delle impugnazioni
CAPO II
Dell'appello

Art. 353

Rimessione al primo giudice per ragioni di giurisdizione (1)

I. Il giudice d'appello, se riforma la sentenza di primo grado dichiarando che il giudice ordinario ha sulla causa la giurisdizione negata dal primo giudice, pronuncia sentenza con la quale rimanda le parti davanti al primo giudice.

II. Le parti debbono riassumere il processo nel termine perentorio di tre mesi (2) dalla notificazione della sentenza.

III. Se contro la sentenza d'appello è proposto ricorso per cassazione, il termine è interrotto.



________________
(1) L’attuale rubrica «Rimessione al primo giudice per ragioni di giurisdizione» ha sostituito la precedente «Rimessione al primo giudice per ragioni di giurisdizione o di competenza » in base all’art. 46, comma 19, lett. a), della l. 18 giugno 2009, n. 69. La modifica si applica ai giudizi instaurati dopo il 4 luglio 2009 (art. 58, comma 1, legge cit.).
(2) Le parole «tre mesi » hanno sostituito le parole «sei mesi » in base all’art. 46, comma 19, lett. b) della l. 18 giugno 2009, n. 69. La modifica si applica ai giudizi instaurati dopo il 4 luglio 2009 (art. 58, comma 1, legge cit.).