Diritto Civile


Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 18262 - pubb. 19/10/2017

L’acquisto di un bene immobile in sede di esecuzione forzata ha natura di acquisto a titolo derivativo

Cassazione civile, sez. II, 31 Agosto 2017, n. 20608. Est. Orilia.


Esecuzione forzata - Immobiliare - Vendita - Trasferimento - Aggiudicazione di bene immobile in base a vendita forzata - Natura - Acquisto a titolo derivativo - Conseguenze in tema di applicazione della normativa tavolare



L’acquisto di un bene immobile da parte dell'aggiudicatario in sede di esecuzione forzata, pur non dipendendo dalla volontà del precedente proprietario, giacché connesso al decreto di aggiudicazione emesso dal giudice dell'esecuzione, ha comunque natura di acquisto a titolo derivativo, traducendosi nella trasmissione dello stesso diritto del debitore esecutato; ne consegue che, nel sistema tavolare, a tale acquisto si applicano le speciali regole di efficacia previste dalla relativa normativa per gli atti "inter vivos". (massima ufficiale)


Il testo integrale