ilcaso.it
Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 3588 - pubb. 04/04/2011.

Opponibilità dell'ordinanza di assegnazione al fallimento dichiarato lo stesso giorno


Appello di Torino, 21 Marzo 2011. Est. Patti.

Fallimento – Inefficacia ex lege – Espropriazione presso terzi – Ordinanza di assegnazione ex art. 553 c.p.c. – Sentenza dichiarativa di fallimento – Contestualità temporale – Prevalenza funzionale della Sentenza di fallimento.


Non è opponibile al fallimento l’ordinanza di assegnazione ai sensi dell’art. 553 c.p.c.  sottoscritta dal giudice dell’esecuzione il medesimo giorno del deposito della sentenza dichiarativa di fallimento: la prevalenza di quest’ultima, in una prospettiva funzionale, discende dalla priorità attribuita dal legislatore a suoi effetti su quelli, eventualmente concorrenti, dell’esecuzione individuale, posto che “salvo diversa disposizione della legge, dal giorno della dichiarazione di fallimento nessuna azione individuale esecutiva può essere iniziata o proseguita sui beni compresi nel fallimento” (art. 51 l. fall. nel testo anteriore alla riforma). (Giovanni Carmellino) (riproduzione riservata)

Segnalazione del Prof. Massimo Fabiani


Massimario, art. 16 l. fall.

Massimario, art. 44 l. fall.

Massimario, art. 133 c.p.c.

Massimario, art. 134 c.p.c.


Il testo integrale